Un hacker di 19 anni è stato arrestato per aver fatto delle minacce di bomba a scuole e compagnie aeree

Un hacker di 19 anni è stato arrestato per aver fatto delle minacce di bomba a scuole e compagnie aeree

Un hacker di 19 anni è stato arrestato per aver fatto delle minacce di bomba a scuole e compagnie aeree

La polizia britannica ha arrestato un adolescente di 19 anni che è un presunto membro del gruppo di criminali informatici di Apophis Squad responsabile di aver fatto minacce di bomba a scuole e compagnie aeree; e DDoSing ProtonMail e Tutanota assicurano servizi di posta elettronica.

George Duke-Cohan è stato arrestato nella sua camera da letto nella sua casa di famiglia a Watford dalla British National Crime Agency (NCA) il 31 agostosi è dichiarato colpevole di tre accuse di aver fatto minacce di bomba alle scuole e alle compagnie aeree della magistratura di Luton.

George Duke-Cohan ha distribuito oltre 24.000 e-mail a scuole in tutto il Regno Unito e anche negli Stati Uniti, sostenendo che erano state piantate pipeline in loco, che avrebbero fatto esplodere l’edificio se non fossero stati fatti 5.000 dollari di estorsione entro 3 ore.

È stato arrestato per la terza volta per aver fatto minacce alla bufala

Questa non è la prima volta che George Duke-Cohan è stato arrestato per aver diffuso false minacce bomba.

Ha creato per la prima volta il panico a marzo di quest’anno, quando ha inviato a migliaia di scuole nel Regno Unito un avvertimento su un esplosivo, che ha provocato l’evacuazione di 400 scuole in tutto il paese.

George Duke-Cohan fu quindi arrestato ad aprile per la prima volta. Tuttavia, mentre era sotto inchiesta, ha inviato un’altra serie di e-mail di bufala (24.000 e-mail in totale) a scuole negli Stati Uniti e nel Regno Unito, sostenendo che erano state piantate pipeline.

George Duke-Cohan è stato arrestato per la seconda volta per aver compiuto ulteriori minacce da bomba. Fu quindi rilasciato su cauzione a condizione che non usasse alcun dispositivo elettronico.

Tuttavia, mentre era sotto cauzione per i due precedenti reati, George Duke-Cohan, che si atteggiava a un padre preoccupato, telefonò all’aeroporto di San Francisco e ai suoi poliziotti, sostenendo che sua figlia gli aveva riferito che il suo volo era stato dirottato da uomini armati, uno dei quali aveva una bomba.

L’aereo, il volo 949 della United Airlines tra il Regno Unito e San Francisco, fu quindi costretto alla messa in quarantena e alla perquisizione approfondita, che portò all’interruzione di tutti i 295 passeggeri in viaggio e alla perdita finanziaria della compagnia aerea.

George Duke-Cohan è stato arrestato per la terza volta nella sua casa di Watford, nell’Hertfordshire, il 31 agosto e si è trovato in possesso di più dispositivi elettronici, nonostante le restrizioni in vigore.

È anche un membro chiave del gruppo criminale “Apophis Squad”

Al momento della terza beffa di George Duke-Cohan, un gruppo di hacker che si autoproclamava Apophis Squad sosteneva che il volo UA949 era stato radicato a causa delle loro azioni in un post su Twitter il 9 agosto.

Un post sul blog pubblicato da ProtonMail conferma anche che George Duke-Cohan era un membro chiave di Apophis Squad, lo stesso gruppo criminale che era anche coinvolto in attacchi informatici contro ProtonMail, che rimase sotto attacco per gran parte di agosto.

ProtonMail afferma fermamente che il servizio è impegnato per la privacy, la sicurezza e la libertà di informazione, ma lo stesso non si applica alle persone che sono impegnate in attività criminali, e “perseguirà attivamente tutti coloro che cercano di danneggiare ProtonMail e consegnarli alla giustizia “.

“Per adempiere a questo impegno, siamo disposti a impegnare tutte le risorse finanziarie, legali e tecniche necessarie”, afferma la società.

Mentre investigava sugli attacchi contro il suo servizio di mailing protetto, ProtonMail ha scoperto che alcuni membri di Apophis Squad erano anche utenti di ProtonMail, che è stato confermato quando un certo numero di forze dell’ordine ha presentato richieste MLAT, chiedendo all’azienda di “prestare assistenza nella misura in cui è possibile data la crittografia di ProtonMail. ”

“Ciò che abbiamo trovato, combinato con l’intelligence fornita da una fonte attendibile, ci ha permesso di identificare in modo definitivo Duke-Cohan come membro di Apophis Squad nella prima settimana di agosto, e abbiamo prontamente informato le forze dell’ordine”, dice ProtonMail.

Tuttavia, la polizia britannica non ha immediatamente arrestato George Duke-Cohan fino alla sua terza beffa che ha coinvolto il volo United Airlines 949, rendendo necessaria la polizia britannica per agire e detenere George Duke-Cohan.

Nei mesi scorsi, George Duke-Cohan si è dichiarato colpevole in un tribunale del Regno Unito con tre capi di imputazione di minacce di bomba a scuole e compagnie aeree, e ProtonMail ritiene inoltre che potrebbe essere estradato negli Stati Uniti per far fronte alle accuse.

George Duke-Cohan è stato rinviato in custodia cautelare e sarà condannato a Luton Crown Court il 21 settembre.

Nel frattempo, ProtonMail ha dichiarato che diversi altri hacker che stavano dietro gli attacchi DDoS contro il suo servizio sono stati identificati e le autorità stanno collaborando per perseguirli.

Altri contenuti di Hacking


Qualcuno ha dirottato l’estensione Chrome MEGA per rubare le password degli utenti

Una donna di 21 anni accusata di hacking dell’account di posta elettronica di Selena Gomez

Il 21enne Creatore dello strumento di hacking LuminosityLink RAT si è dichiarato colpevole

12 agenti di intelligence russi indicati per l’hacking di Email DNC

Gli hacker hanno utilizzato la soluzione malevola MDM per spiare gli utenti iPhone altamente mirati

Michele Minister

Ciao e benvenuto nel mio sito e voglio dirti Chi Sono, innanzitutto parto col dire che mi chiamo Marco Martini ma sono anche chiamato Michele Minister dato che Michele è il mio secondo nome e Minister è il nickname che ho da sempre utilizzato su tutti i giochi e quindi li ho messi insieme dato che non volevo utilizzare il classico Nome e Cognome per creare un sito. Ho soli 17 anni e svolgo parallelamente alla scuola la professione di Webmaster e Divulgatore Informatico, sono sempre stato timido ed insicuro ma con il diffondersi maggiormente delle nuove tecnologie e di Internet, mi sono avvicinato a questo nuovo mondo che ho sempre reputato il migliore.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
WhatsApp chat